Archivi categoria: Uncategorized

Originally posted on Antiumanistica:
Scrivere non è raccontare i propri ricordi, i propri viaggi, i propri amori e i propri lutti, i propri sogni e i propri fantasmi. Sarebbe come peccare per eccesso di realtà, o d’immaginazione: in ambedue i…

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

L’estasi – John Donne

Originally posted on Poesia in Rete:
Giovanni Prini, Gli amanti, 1913, Galleria d’Arte Moderna, Roma ? Dove, come un guanciale sopra un letto, la pregna riva s’alza a riposare la viola dal capo reclinato, posammo noi, l’uno cuore dell’altro. Le…

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Roland Barthes, Scritture politiche

Sorgente: Roland Barthes, Scritture politiche

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Parente della Morte – Endre Ady

Originally posted on Poesia in Rete:
Edward Steichen, Heavy roses, 1914 ? Io sono parente della Morte. Amo l’amore morente, amo baciare chi se ne va. Amo le rose malate, le vogliose donne sfiorenti, e i lucenti, malinconici tempi d’autunno.…

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Originally posted on Antiumanistica:
La patristica che conta ha sempre attribuito a Dio una super esistenza e non un’esistenza, se no Dio sarebbe cagionevole e, in questo caso, lo relegheremmo o lo rispediremmo al professor Heidegger e alla sua ontologia……

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Tre poesie di Paul Celan da “Sprachgitter” a cura di Fabrizio Milanese

Originally posted on LA PRESENZA DI ÈRATO:
Il terzo volume di poesie pubblicato da Paul Celan nel 1959 porta il titolo Sprachgitter tradotto in “Grata di parole”, che in tedesco letteralmente sta a significare la grata attraverso cui avviene il…

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

L’ARTE È COSA PASSATA? (Maurice Blanchot)

[…] Così, essendo fedele alla legge del giorno, l’artista è esposto non soltanto a subordinare l’opera artistica, ma a rinunciare ad essa e, per fedeltà, a rinunciare a sé stesso. Alla parola di Höldelin fa eco, centoquaranta anni più tardi, … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento