RAPPORTI DI COSE MASCHERATI di MAURICE BLANCHOT

Tuttavia nel nostro mondo questi rapporti di cose sono in parte mascherati, in parte confusi dall’interferenza dei valori e dei rapporti di valore. Gli uomini impiegano altri uomini, cioè, di fatto, li trattano come cose, ma li rispettano (idealmente). Il risultato è una confusione, un’ipocrisia e un’assenza di rigore che conducono alla nostra civiltà. L’essenziale del marxismo sarebbe, nei rapporti collettivi, liberare l’uomo dalle cose stando dalla parte delle cose, dando in qualche modo il potere alle cose, vale a dire a ciò che riduce l’uomo a non essere nient’altro che utile, attivo, produttivo, cioè ancora escludendo ogni alibi morale, qualsiasi fantasma di valore. L’essenziale del marxismo (almeno così restrittivamente inteso) è rendere l’uomo padrone della natura, di ciò che è natura in lui, per mezzo delle cose: ogni altro strumento di liberazione, con il ricorso a speranze e ideali, non farebbe che prolungare il suo asservimento e, per di più, lo inganna, lo abbandona in uno stato di menzogna in cui ben presto affonda e dimentica ciò che è.
(pag. 121)
Maurice Blanchot – L’amicizia – Marietti 1820

Lorena Melis  17, gennaio 2017

Annunci

Informazioni su lorenamelis

Artista pittore, Poeta,
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...